Informazioni sull’uso dei cookie

Questo sito fa uso di cookie di profilazione di terze parti per la visualizzazione di annunci pubblicitari. Se accetti questo avviso, fai scorrere questa pagina o accedi a un’altra pagina del sito, acconsenti all’uso di questi cookie. Per ulteriori informazioni o negare il consenso, consulta l’informativa sulla privacy.

Wine Dharma

DharMag aprile 2017 Birre sotto la lente: Isaac Baladin recensione, commento, caratteristiche e prezzo

Birra Baladin Isaac recensione, prezzo, caratteristiche di Blanche artigianale L’Isaac è un birra semplice, fresca, polposa e ricca di richiami agrumati. Ricade nella categoria delle Blanche.

Non è molto strutturata, è sinuosa, ha buon ritmo e una freschezza ottima per accompagnare fritti di pesce, pizze al Gorgonzola o molto formaggiose e spaghetti alle vongole.

Pur essendo una birra molto piaciona che non vuole osare troppo, trova nel gioco tra speziatura e richiami di agrumi un buon equilibrio e piacevolezza generale.

I profumi dell’Isaac Baladin

Degustazione e recensione delle migliori birre artigianali, Isaac Baladin Non mancano fiori, rosmarino, salvia, note rinfrescanti di zenzero, tutto declinato con precisione e decoro. Diciamo che è un po troppo efebica e stilizzata, alletta il naso, ma poi perde intensità.

I sapori dell’Isaac Baladin

Bocca tesa, pulita, giocata su una freschezza nitida, ma timida. Un po’ più di carattere non guasterebbe. Diciamo che se volete una birra dal taglio elegante, ma non troppo profonda ci siamo. Finale molto piacevole giocato su fiori, coriandolo e arance a non finire.

Sintetizzando è un birra ottima come aperitivo light, ma non aspettatevi fuochi d’artificio.

Costo dell’Isaac Baladin

9-10 euro. Prezzo alto, troppo, tuttavia in linea con la concorrenza.

Quali piatti abbinare all’Isaac Baladin

Quale birra abbinare alla pizza con salsiccia e scamorza. Blanche Isaac Baladin Cibo piccante indiano, asporto cinese a go-go, pizza rosmarino e stracchino, fish and chips, piadina bufala e salmone affumicato.

Photo credits